Sono le piccole cose a fare la differenza.

Questa è stata l’idea che ha mosso la volontà di aprire Le Piccole Pagine.

Una casa editrice che si occupi principalmente di saggistica, di storia e di etnografia, di natura e territorio, aperta al mondo, perché il mondo è fatto di tanti piccoli momenti e di piccole cose importanti. L’idea nasce come una sfida al mercato editoriale, attuata con professionalità e competenza, avvalendosi di professionisti che già da anni operano nel settore relativamente all’editing, alla grafica e alla stampa. Ma l’intento è anche, anzi, soprattutto, di distinguersi dando spazio ad argomenti spesso poco trattati o affrontati in modo generico, osservando piccoli segni o seguendo tracce talvolta trascurate per uscire da sentieri fin troppo battuti. Non meno fondamentale, quindi, è l’attenzione rivolta ad autori che, con il medesimo impegno e lo stesso slancio, vogliano trasmettere la passione per il proprio lavoro, perché ogni piccolo passo può aprire orizzonti nuovi e arrivare lontano.

  • Andrea Montanari

    Corrado Corghi

    Viaggi, Chiesa, rivoluzioni 

    (1936 - 1975)

    Corrado Corghi
  • La Corte di assise straordinaria di Piacenza (1945-1947)

    Il 5 maggio 1945, con una cerimonia simbolica di consegna delle armi, si chiude anche a Piacenza la stagione della Resistenza, ma dalla popolazione martoriata dalla guerra civile si leva la richiesta di stabilire colpe e responsabilità di rastrellamenti, delazioni, stupri e omicidi
    L’altra Giustizia
  • Scritto da Giovanni Volpi e illustrato dal figlio Davide, il racconto giallo ambientato nel mondo degli animali è una storia per lettori “dai cinque ai cent’anni” in cui vengono narrate le vicende di Tappo, “cane piccoletto e sempre indaffarato”, che insieme alle sue due amiche Lucy (la gatta) e Rosina (la civetta) uniscono le forze per proteggere la Cascina in cui vivono da una misteriosa minaccia.

    Il Mistero del Grande Pioppo
  • Il western italiano, che ha riscosso un grande successo di pubblico negli anni ’60 e ’70 per poi scomparire dalle sale cinematografiche, è stato oggetto, a partire dagli anni ’90, di crescente attenzione critica e cinefila, come dimostrano anche le citazioni presenti in alcuni film hollywoodiani di largo seguito.

    Il Western secondo Sergio Sollima